Le foche, gli iceberg e le uova: Boas e il legame letterario

Pubblicato il Pubblicato in Maja Alexandra Nazaruk, n. 12 Sociologie

    Maja Nazaruk con il contributo di Andrea Priviteria e del Dr. Fabio Lorenzini Nel suo ruolo di figura madre dell’antropologia moderna, il contributo decisivo di Malinowski s’incentra su una contestazione dei fondamenti della disciplina. Svelando che il legame fra letteratura e antropologia è connaturato alla definizione e performatività della praxis etnografica, l’autore compie […]

Tanz Berlin: un’etnografia desiderante oltre il muro del clubbing

Pubblicato il Pubblicato in Giorgio Cipolletta, n. 12 Sociologie

Giorgio Cipolletta In un cervello urbano cariato di speculazione multinazionale, nelle strane alleanze tra conflitto e lavoro creativo, pulsa il vettore esplorativo di un percorso autobiografico, quello di Francesco Macarone Palmieri (in arte War Bear) che si intitola Tanz Berlin ed edito dal Manifesto Libri. Macarone Palmieri ci racconta Berlino da una posizione angolare specifica: […]

Ted Boy, paradigma comportamentale giovanile e modello di sviluppo

Pubblicato il Pubblicato in Luca Benvenga, n. 12 Sociologie

    Luca Benvenga Una snella e non esaustiva mappatura storica, alla ricerca di una radice socio-politica dell’incisività della sfera comportamentale giovanile, è necessaria per comprendere quel processo in divenire che ha causato la frattura totale dell’alveo giovanilista negli anni Cinquanta e, per oltre un ventennio a seguire, del Novecento. Quella generazione di giovani, intesa […]

Sociologia della crisi o crisi della sociologia?

Pubblicato il Pubblicato in Francesco Perrone, Mariana D’Ovidio, n. 12 Sociologie

    Francesco Perrone – Mariana D’Ovidio La difficile congiuntura economica è un importante banco di prova per le scienze sociali che infatti ne sembrano colpite piuttosto duramente, almeno per quanto attiene alla capacità di costruire efficaci modelli previsionali. Tale difficoltà pare distribuirsi ai differenti paradigmi in misura ineguale e, in questo, la sociologia mostra maggiori […]

Migranti, Ritorno Volontario Assistito dall’Italia al Perú

Pubblicato il Pubblicato in Elena Bonanini, n. 12 Sociologie

  Elena Bonanini Il tema del ritorno è stato oggetto negli ultimi anni di accurate analisi che hanno visto coinvolti sia organizzazioni internazionali e regionali sia il mondo politico e accademico. Tra le numerose iniziative e conferenze sul tema, i processi consultivi regionali sono da ritenere tra i più proficui in termini di risultato poiché, […]

Persone non umane: una sfida antropologica

Pubblicato il Pubblicato in Danilo Campanella, n. 12 Sociologie

  Danilo Campanella Questo breve saggio intitolato «persone non umane» vuole indagare su un nuovo aspetto del termine «persona» utilizzato all’interno paradigmi giuridici ed etici di oggi, utilizzando la filosofia come è strumento di indagine. Il termine persona può essere riferito esclusivamente ad un essere umano, o può essere applicato a un più ampio spettro? […]

Corpo, sessualità, modelli di comportamento

Pubblicato il Pubblicato in Anna Maria Di Miscio, n. 12 Sociologie

    Anna Maria Di Miscio In una prospettiva antropologica, il corpo, la sessualità, la dimensione materiale e simbolica dei comportamenti sessuali e delle relazioni tra generi, sono testi da leggere e interpretare come ogni altro elemento, oggetto, evento e prodotto della vita sociale, cui gli esseri umani attribuiscono senso e significato. Per esempio, che […]

Antropologia della significazione: spunti di teoria letteraria

Pubblicato il Pubblicato in Maja Alexandra Nazaruk, n. 11 Antropologie - Miscellanea

Maja Alexandra Nazaruk con il contributo di Andrea Priviteria L’antropologia della significazione è un campo di studi nato recentemente presso il dipartimento di antropologia dell’Università di McGill, dove si tiene un corso sotto questo nome. Secondo l’autore del progetto, Jérôme Rousseau, l’antropologia della significazione studia i modi nei quali varie società fanno senso del loro mondo. Prendo […]

Oltre l’antropocentrismo per un processo di ibridazione

Pubblicato il Pubblicato in Giorgio Cipolletta, n. 11 Antropologie - Miscellanea

Uno sguardo sull’Aperto Giorgio Cipolletta Fin dall’antichità l’animale simboleggiava qualcosa di ancestrale, diabolico, mostruoso, pensiamo alle chimere, ai folletti, ai mostri, tutti risultati del processo culturale di interpretazione. Ecco perché l’uomo ha deciso di accettare la sfida con l’animale, abbandonando il suo antropocentrismo (l’uomo al centro delle cose, misura delle cose) per coabitare, coevolversi insieme […]

Fare outing, donna gay, travestiti e altri orrori di comunicazione

Pubblicato il Pubblicato in Irene Ranaldi, n. 11 Antropologie - Miscellanea

Irene Ranaldi Linguaggio, uguaglianza e diversità inducono a riflettere sul potere trasformativo, rivelativo e stigmatizzante delle parole soprattutto quando si parla di tematiche legate al genere e alla sessualità. La scrittrice e attivista per i diritti civili, la newyorkese Audre Lorde[1] in “La trasformazione del silenzio in linguaggio e azione scrisse” 1978 «La trasformazione del […]

Il dramma in musica nell’epoca della riproducibilità digitale

Pubblicato il Pubblicato in Graziella Milazzo, n. 11 Antropologie - Miscellanea

Graziella Milazzo   Il dramma in musica: L’evoluzione antropologica del teatro L’antropologo Gilbert Durand ci suggerisce che dramma in musica può essere considerato come manifestazione eufemistica, e quindi un estetizzazione, dell’immaginario, che tende, attraverso il racconto mitico, ad esorcizzare la paura della morte e del destino. “Tutti coloro che si sono occupati in modo antropologico,[…] […]

La Spectre delle news: il virus mutante dell’informazione globalizzata

Pubblicato il Pubblicato in Carmine Castoro, n. 11 Antropologie - Miscellanea

  Tratto da CLINICA DELLA TV – I 10 virus del Tele-Capitalismo: filosofia della Grande Mutazione, Carmine Castoro, in uscita a Maggio 2015 per Mimesis   Carmine Castoro In Il domani non muore mai (1997) James Bond affronta il facinoroso e astutissimo Elliot Carver (interpretato da Jonathan Pryce), capo dell’omonimo Media Group Network (CMGN) che, come […]

Antropologia Politica – Il sistema di potere di Erdoĝan

Pubblicato il Pubblicato in n. 11 Antropologie - Miscellanea, Raffaella Bianchi

Raffaella Bianchi Ventisette giornalisti, tra cui il redattore capo del quotidiano Zaman, Ekrem Durmanlı, sono stati fermati dalla polizia domenica 14 dicembre. Notizia che lo stesso quotidiano ha definito come la domenica nera della stampa [i] e che ha puntato i riflettori dei media internazionali sull’erosione delle libertà democratiche in corso in Turchia.[ii] Il lead dell’articolo riportato […]

Ortodonzia: una forma moderna di antropoiesi?

Pubblicato il Pubblicato in Michele Gasapini, n. 11 Antropologie - Miscellanea

Michele Gasapini   Indagine Sulle Forme Antropoietiche Del Cavo Orale Del Passato e Del Presente   1. Significato e origine dell’antropoiesi 1.1. Definizione Antropoiesi è un concetto antropologico sviluppato dal professor Francesco Remotti.[1] per indicare le forme culturali di costruzione dell’essere umano secondo l’ideale e gli obiettivi espressi dalla società a cui appartiene. Concetto al […]

Antropologia critica – La soglia io/altro, identità e culture

Pubblicato il Pubblicato in Anna Maria Di Miscio, n. 10 Limen - Bodyscape tra gentrification, anomie e culture

Anna Maria Di Miscio – L’identità è la forma che la cultura assume nel momento in cui entra a far parte del sistema di riferimento del soggetto. Non c’è cultura, dunque, non incarnata in identità, e non c’è identità che non sia (in)formata da processi culturali. La mente individuale è, di fatto, una tra le tante incarnazioni possibili della cultura.