Ipotesi di non annullamento dell’atto illegittimo nella legge e nella giurisprudenza

Pubblicato il Pubblicato in Consolata Santino, n. 10 Limen - Bodyscape tra gentrification, anomie e culture

 Consolata Santino – Ai sensi dell’art. 1 c.p.a. “La giurisdizione amministrativa assicura una tutela piena ed effettiva secondo i principi della Costituzione e del diritto europeo”. Dato il principio di effettività della tutela, il Consiglio di Stato ha da sempre affermato la regola per cui l’accoglimento del ricorso comporta normalmente l’eliminazione integrale degli effetti dell’ […]

Dal landscape al bodyscape

Pubblicato il Pubblicato in Gianluca Ceccarini, n. 10 Limen - Bodyscape tra gentrification, anomie e culture

Gianluca Ceccarini – Molte discipline sociali, e quella antropologica in particolare, hanno ampiamente dimostrato come i concetti di identità e paesaggio siano estremamente polisemici e ambigui e quanto spesso si rivelino come finzioni e costruzioni culturali. L’ambiguità e l’inafferrabilità derivano fondamentalmente da una caratteristica che li accomuna e li determina entrambi: la loro natura persistente ma processuale, il loro essere in una condizione di trasformazione continua, reale e simbolica, in un work in progress senza soluzione di continuità.

L’Ulisse contemporaneo: installazioni, reti e maschere mediterranee

Pubblicato il Pubblicato in Graziella Milazzo, n. 10 Limen - Bodyscape tra gentrification, anomie e culture

Graziella Milazzo – Il Mediterraneo è un’istallazione, è un modo di concepire e di interpretare lo spazio. Il Mediterraneo è memoria del passato, è memoria presente, è memoria del futuro… Lo si può immaginare contemporaneamente come chiusura, come limite da valicare e come apertura. Tutte le città del Mediterraneo sono sempre state cosmopolite, per tal motivo quest’ultimo è di fatto la culla della civiltà europea. E se Roma, la Grecia e l’Islam, come afferma Davis, sono sempre state società complesse, allora “il mare nostrum “sicuramente è di conseguenza culla della Complessità.

La mutilazione dei genitali femminili

Pubblicato il Pubblicato in Anna Maria Di Miscio, n. 10 Limen - Bodyscape tra gentrification, anomie e culture

Anna Maria Di Miscio – Nell’ambito di un progetto più ampio sulla percezione e sul significato delle MGF (mutilazioni dei genitali femminili), ho moderato in Puglia tre focus group, a Poggiardo (Lecce) il 2 Dicembre 2008, a Gioia del Colle (Ba) il 22 Gennaio 2009 e a Brindisi il 21 Gennaio 2009, per un totale di 32 partecipanti tra medici, infermieri, assistenti sociali e operatori socio-sanitari preposti alla assistenza, prevenzione e cura della salute della donna.

Le banche islamiche in Italia fattore di integrazione tra popoli

Pubblicato il Pubblicato in Alessandro Morselli, n. 3 Identita Culture Migrazioni

L’obiettivo di questo lavoro è quello di evidenziare le principali caratteristiche che differenziano le banche islamiche dalle banche convenzionali. Nonostante i vincoli imposti dalla Sharia, la finanza islamica ha mostrato, soprattutto a partire dalla seconda metà degli anni Ottanta, una significativa capacità di diffusione in tutto il mondo, dai paesi arabi al Sud-Est asiatico, fino all’Australia, all’Europa e al Nord America. Si rileva come gli operatori occidentali (UBS, BNP Paribas, Generali, HSBC) sono fortemente interessati alle opportunità offerte dai mercati finanziari del Golfo persico e del Sud-Est asiatico, al punto di realizzare in queste aree delle unità operative specializzate nella gestione di strumenti finanziari islamici.

Le rettifiche al tempo di Internet

Pubblicato il Pubblicato in Enrico Ciccarelli, n. 2 New Media e Culture Digitali

New Media – Culture Digitali – Il giornalismo online, inteso sia come attività informativa compiuta direttamente sul web sia come proiezione online di mezzi di informazione tradizionale, pone problemi di grande complessità, legate alla natura stessa della comunicazione reticolare, caratterizzata dall’orizzontalità e dalla compresenza ipertestuale, e quindi dalla relativa apparente atemporalità.

Per un’antropologia della nuda vita contro la logica tele-capitalistica della vita nuda

Pubblicato il Pubblicato in Carmine Castoro, n. 9 Scienze Sociali - Argomenti

Scienze Sociali – Le tante recentissime inchieste di tipo economico-giudiziario (vedi caso Ilva di Taranto) hanno svelato il cuore malato del cosiddetto “capitalismo cognitivo”, cerniera perfetta e macabro sigillo fra la nuda vita e la vita nuda. Esso cioè, da un lato assume come risorsa da sfruttare non più soltanto i muscoli, le braccia, le reazioni fisiche, la disciplina dei tempi e …

Antropocentrismo e medicina

Pubblicato il Pubblicato in Maurizio Miglietta, n. 9 Scienze Sociali - Argomenti

Scienze Sociali – In questo saggio ci si vuole soffermare sulle tematiche poste in essere da un approccio sistemico e olistico antropologico. La persona e i saperi sono messi in stretta relazione da una visione non dualistica, da una interpretazione della totalità della natura e della totalità della persona. Ombretta Franco rende noto come …

Antropologia del paesaggio: il landscape come processo culturale

Pubblicato il Pubblicato in Gianluca Ceccarini, n. 9 Scienze Sociali - Argomenti

Scienze Sociali – Riflettere sul concetto di paesaggio in una prospettiva antropologica significa pensare al paesaggio in quanto territorio di una comunità, spazio del vissuto, momento di relazioni, e riconoscere che tale nozione, entrata nel linguaggio comune e apparentemente intellegibile, è in realtà ‹‹polisemica, ambigua, sfuggente.

La politica dell’Alien(azione)

Pubblicato il Pubblicato in Anna Paola Lacatena, n. 8 Antropologia Politica

Rivista di Scienze Sociali, n.8 Antropologia Politica, articolo di Anna Paola Locatena – Solida nel suo immobilismo, la società non riesce a cambiare, cedendo alla sopportazione percepita come ineluttabilità della politica del familismo immorale, dell’interesse personale, della cialtronesca vanità, dell’ossequiosa e narcisistica omertà, della malefatta come pratica sistematica.

Dalla “premura” del potere all’”assoluto” del virtuale. La politica come linguaggio del Comune.

Pubblicato il Pubblicato in Carmine Castoro, n. 8 Antropologia Politica

Antropologia Politica – Carmine Castoro analizza e spiega il rapporto tra potere e linguaggio, reale e virtuale, significato e significante e, infine, l’universale ingessato del Capitale nel sistema Media-Mercato, “un dèmone che ci possiede con l’odoroso sussiego di un angelo custode”.