29 novembre 2012

Norme Editoriali

Rivista di Scienze Sociali pubblica ogni anno in Aprile, Agosto e Settembre, articoli e saggi brevi esclusivamente inerenti alle due macroaree:

1. Comunicazione, Media e Politica;

2. Antropologia Medica,  del Corpo e della Conoscenza;

I materiali inviati alla redazione e non pertinenti saranno respinti.

I componenti del Comitato Scientifico, il Direttore Editoriale e la Direttrice Responsabile di Rivista di Scienze Sociali prestano la loro opera a titolo volontario. Allo stesso modo, i testi pubblicati sulla rivista sono contributi scientifici open source, inviati dagli autori alla redazione a titolo volontario.

La rivista si attiene, inoltre, ai criteri Creative Commons: Non Commercial No Derivs, licenza che consente di condividere, ovvero copiare, distribuire e tramettere, sotto le seguenti condizioni: che il lavoro sia attribuito in modo preciso nei termini indicati, e comunque in modo che sia chiaro che il copyright rimane all’Autore o licenziatario; che il lavoro non può essere utilizzato per scopi economici o che producono lucro; che non è possibile da parte di terzi alterare e trasformare i testi pubblicati sulla rivista; che ogni volta che qualcuno usa o distribuisce articoli di questa rivista deve farlo secondo i termini di questa licenza, la quale va comunicata con chiarezza.

Nel caso di utilizzo di materiale già apparso in altre pubblicazioni gli autori dovranno fornire riferimenti bibliografici dettagliati. La fonte originale andrà quindi debitamente citata nel lavoro. Pertanto, laddove non espressamente indicato, si intende che gli autori garantiscono che il materiale non è stato già pubblicato altrove nella sua forma attuale.

 

Impaginazione e formattazione dei testi

 

I testi che non rispetteranno le seguenti indicazioni saranno inviati all’autore/autrice per le modifiche.

Testo
Gli articoli, minimo 12.000 battute, massimo 50.000 battute spazi esclusi, devono essere inviati a adimiscio@rivistadiscienzesociali.it almeno 20 giorni prima della pubblicazione del numero concordato con l’editore. I testi devono essere inviati in unico file word.rtf,  testo allineato a sx, font verdana 9, interlinea 1,5.

Il titolo del capitolo deve essere allineato a sinistra, font verdana 10 bold, non ci sono maiuscole tranne l’iniziale; i titoli dei paragrafi in corsivo, font verdana 10. Assolutamente vietato il rientro a inizio paragrafo, ma è ammesso a destra e a sinistra per le citazioni in corsivo.

Utilizzare il corsivo per le parti di testo che lo richiedono: titoli, termini stranieri o dialettali non di uso comune, parole indicate per il loro significato (es: il termina casa significa …). L’utilizzo di corsivo, neretto, maiuscoletto o maiuscolo, nel corpo del testo, al fine di dare enfasi a parole, frasi o definizioni è ammesso, purché se ne faccia impiego secondo lo stesso criterio, in modo coerente, in tutto il testo.

Note e bibliografia: testo allineato a sx, font verdana 8, interlinea  singola.

Note
Le note devono precedere la Bibliografia, mai a pie’ di pagina. I numeri delle note nel testo come apice devono essere in font verdana 6, mai fra parentesi.

Esempi:

Numerazione delle note

Cattura 4

Numerazione delle note come apice

Cattura

Bibliografia
Per la compilazione delle bibliografie attenersi all’ordine alfabetico di compilazione e all’utilizzo del corsivo nei titoli. Non sono ammesse maiuscole.
Inoltre, se sono presenti più testi dello stesso autore, attenersi all’esempio:

Cattura 5

 

 

Uso delle virgolette
a) quando viene citato un brano da un’opera, questo va riferito racchiuso «fra virgolette caporali». Se all’interno del brano citato c’è una citazione ulteriore, questa va racchiusa tra “virgolette doppie”. b) le virgolette doppie, inoltre, si usano quando un termine o un’espressione sono oggetto di menzione, enfasi o accezione peculiare. L’uso delle virgolette doppie esclude il contemporaneo uso del corsivo.

Uso del trattino
Il trattino breve ( – ) si usa per legare due parole in un unico concetto (ad esempio: storico-artistico). Il trattino lungo ( – ), si usa per indicare un inciso.

Citazioni e omissis
Quando viene riportata una citazione da un brano e a questo si ritenga opportuno apportare dei tagli, ogni taglio va segnato con tre puntini racchiusi tra parentesi quadre: […]. Le citazioni lunghe (di più di cinque righe) vanno staccate dal testo con una riga bianca, senza virgolette, composte con un corpo (font) più piccolo e segnalate sulla copia stampata.

Criteri di numerazione
Illustrazioni e tabelle vanno numerati con cifre arabe, progressivamente, seguendo l’ordine di inserimento. La numerazione è sempre preceduta dal numero del capitolo all’interno del quale illustrazioni e tabelle si trovano (es. la figura 1 del capitolo 1 andrà numerata come Figura 1.1). Nelle didascalie la numerazione è preceduta dalla dizione “Figura” o “Tabella”, e seguita dall’eventuale titolo in corsivo (es. Figura 1.1. Sezione laterale). I riferimenti a figure e/o tabelle nel corpo del testo utilizzano le stesse dizioni non abbreviate e in minuscolo. Se riportate all’interno di parentesi soltanto quella di figura va abbreviata (fig.)

Elenchi
Negli elenchi con cifre arabe o romane, il numero è seguito da un punto se seguito da lettera maiuscola e periodo autonomo e completo che si chiude con punto fermo; il numero è seguito da parentesi tonda chiusa se seguito da lettera minuscola e periodo non necessariamente autonomo e completo. Negli elenchi con lettere alfabetiche, le lettere devono essere minuscole, corsive, seguite da parentesi tonda chiusa, in tondo. Negli altri casi utilizzare esclusivamente il trattino lungo.

Grafici e immagini
Tutte le figure, i grafici, e anche le tabelle, vanno inseriti direttamente all’interno del file di testo vicino al punto in cui vengono citati la prima volta. Figure, grafici e tabelle vanno inoltre consegnati anche in file jpg e denominati esattamente in base alla numerazione assegnata nel testo. Le immagini devono essere ad alta risoluzione  (300 dpi – minimo 1000 px).

Invio dei testi e dei materiali
Va consegnata una versione del testo integrale via e-mail in formati compatibili con word.rtf; allegare immagini e illustrazioni in formato jpg. ad alta risoluzione. Gli autori possono proporre immagini, purché libere di diritti d’autore, ma la scelta finale sarà in ogni caso a cura dell’editore.

Editing, impaginazione e correzione
L’editore provvede alla cura editoriale dei testi e alla loro impaginazione e forma grafica. Tranne casi particolari, la correzione delle bozze è a cura dell’autore. Per la correzione delle bozze gli autori si atterranno alle presenti norme editoriali.

Curriculum – Per l’indice degli autori inviare a adimiscio@rivistadiscienzesociali.it un curriculum breve in file word.rtf, stile normale, testo allineato a sx, font verdana 9, interlinea 1,5, massimo 500 parole, non in formato europeo. Inserire nel curriculum dati anagrafici e indirizzo di posta elettronica.

Next Page