Commenti disabilitati su Paolo Chiozzi

7 settembre 2016

Paolo Chiozzi

Paolo Chiozzi, nato a Ponzano Veneto (Treviso) nel1943, attualmente vive a Prato ed insegna Etnologia e Antropologia Culturale nell’Università di Firenze. Ha vissuto la sua infanzia/adolescenza in Sud Africa, e soprattutto nel continente africano ha più tardi viaggiato, come antropologo, alla ricerca della Luce. Allievo di Remo Cantoni e di Carlo Tullio-Altan, si è formato soprattutto alla scuola francese di Marcel Mauss e Georges Balandier, ma ha anche contratto debiti intellettuali verso quella particolare tradizione socio-antropologica tedesca rappresentata, nella seconda metà del XX secolo, soprattutto da René Koenig. Grazie a tutti loro (ma anche ad altri, fra i quali l’indimenticabile professore di filosofia al Liceo classico “S.Pio X”, nonché Sindaco di Treviso, Luigi Chiereghin) egli è “uomo libero”, fiero di avere contagiato dei discepoli che ne condividono l’amore per il pensiero libero.

Da sempre si interessa di minoranze etniche, con particolare attenzione alle problematiche dei minori migranti nei paesi dell’UE ed alle dinamiche interetniche nei contesti urbani e nell’ambito scolastico. La sua maggiore attenzione si rivolge tuttavia all’Antropologia della comunicazione visuale. Fra le sue pubblicazioni: La socio-etnologia francese (2 voll.); Introduzione all’antropologia culturale; Antropologia visuale (pubblicato anche in USA e Spagna); Etnicità e potere; Antropologia urbana e relazioni interetniche; Ebrei e antropologi; Manuale di antropologia visuale.