Commenti disabilitati su Chiara Carbone

29 marzo 2017

Chiara Carbone

 

Laureata in Sociologia V.O all’Università di Roma “La Sapienza” con una tesi sperimentale in Antropologia Economica, conseguita nel 2006 dal titolo “Te mana Maori wahine: la rinascita culturale delle donne Maori” .

Chiara lavora ai nostri antipodi geografici il suo campo si trova nell’emisfero australe, in Nuova Zelanda. Aotearoa (la grande nuvola bianca per i Maori) è un terreno in fermento, uno spazio in cui le tematiche connesse al concetto di identità culturale e di riappropriazione politica si intersecano alle rivendicazioni femminili e alle politiche rivolte al recupero di un apparente oblio della tradizione culturale.

Nel 2008 Chiara pubblica un saggio dal titolo ll valore dei taonga nell’economia maori: dal profondo senso magico dell’hau al valore di scambio sul mercato globale in A. Di Vito 2008, Dono ed economie informali. Saggi di antropologia economica edizioni Cisu. Nello stesso anno consegue un Diploma di Master in Mediazione Culturale e Politiche dell’incontro presso l’Università degli Studi di Roma Tre.

Dopo un periodo di pausa, nel 2014 interviene alla conferenza biennale dell’Easa (European Association of Social Anthropology) nel panel “Anthropology of art: today and tomorrow” con un paper dal titolo The Taonga’s role in the Maori economy: make art or make business?

Nel 2015 torna in Nuova Zelanda per un progetto di tesi magistrale che ha come protagoniste le donne maori, con un focus rivolto alle loro rivendicazioni e alle politiche identitarie ricostruite su una nuova indigeneità al femminile. Un’ identità caratterizzata da continue negoziazioni che si alternano tra atteggiamenti di resistenza e di resilienza.